Sep
30

Party catering – some samples.

Posted by sol in cuisine or at least food on the plate
endivespoon.JPG
Endive leaves with roquefort quenelles, black grapes and pink pepper.
falafel.JPG
Falafel with baba ganoush (eggplant caviar) and paprika.
makisushi.JPG
Cucumber – mango – cream cheese makis.
mundial.JPG
Pasta rings with smoked sea bass, feta cheese, black olives and grilled squash.
minibagels.JPG
Mini salmon cream cheese bagels.
amarettopies.JPG
Amaretto tarts.
brownies.JPG
Double chocolate peanut brownies.
minicroissants.JPG
Cinnamon-fig mini croissants.
The preparations above were, among others, served at a birthday party, which went on practically for 12 hours. It was the third anniversary of a shop in Milan. It was hard work, but it was quite worth the deal. Michele gave a great hand, a great pair of hands. Thanks baby…!

No Comments

Sep
28

Waiting for California

Posted by sol in prattle

As I feel like a house and get bigger by the hour, big as a house, time has been fastforwarding and our so longed for trip to Calif is at the gates. Too bad that both me and my hubby are too busy to prepare anyhow to the departure. I have been working hard these days, and engaging in plenty of activities. From finally having the damn kitchen stove fixed, going to pregnancy yoga lessons (roaring and barking my way to the  yoga center, only to send out a message of happiness and love to the universe at the end of the session, and to go back to the car and start hollering at those stupid drivers through my way home), and finally preparing to cater a big party on saturday, because of course I’m in desperate need of shopping cash… well and of course, therapy cash.


No Comments

Sep
26

sono una casa

Posted by sol in italian, life

Non se la mia condizione sia dovuta a quella esplosione ormonale che l’inquilino del mio ventre sta creando all’interno della mia chimica cerebrale, fatto sta che mi e’ fuggito anche l’ultimo rimasuglio di voglia di fare qualsivoglia cosa. Ieri, mio giorno libero, anziche’ passarlo a far fruttare ogni minuto, pulendo la casa, aggiustando il lavandino, depilandomi le sopraciglia, leggendo Proust, pianificando il mio futuro, facendo il cambio degli armadi, portando la macchina dal gommista, facendo una torta al cioccolato stile don tonho; l’ho passato a dormicchiare sul divano documentandomi su wikipedia sul I Ching, sul buddhismo e sugli ultimi gossips di perez hilton, leggendo il blog del vertigo, e pensando a tutte le cose che avrei dovuto fare se solo avessi avuto voglia. Solo verso le 16.30 ho deciso, presa dai sensi di colpa e schifo, di farmi una doccia e andare a fare la spesa. Mi sono anche messa una maschera purificante al cetriolo in faccia, perche’ sempre causa il mio inquilino, mi sono venuti dei brufoletti che non ho mai avuto, neanche all’apice della mia puberta’. E insomma, sono solo alla 15esima settimana. Stanotte per la prima volta ho ceduto a un attacco di fame notturno: alle 3.30 ero giu’ in cucina a buttare giu un actimel tarocco (quelli trentini che costano meno). La zanzara poi ci ha messo del suo e questa notte e’ stata infernale. Meno male che avevo dormito 15 ore ieri, e ora sto bene in media. Spero di riuscire a dormire bene oggi, devo capire cosa devo fare per non dovermi alzare per fare blink blink (la pipi di miss italia) due volte ogni notte. L’inquilino ha preso il posto della mia vescica, rendendomi incontinente come…. beh, come una donna incinta. Poi mi pare di fare piu’ blink blink dell’acqua che effettivamente bevo, il che mi fa pensare che io mi stia disidratando, e cosi’ bevo di piu’, e cosi’ piu’ blink blink.

Ieri la sorella di mio nonno mi ha detto di non farmi dire il sesso del mio abitante, e siccome lei e’ la persona piu’ vicina a mio nonno, beh.. ho deciso di darle retta e di aspettare fino al 21 marzo (o quando decidera’ di lasciare l’appartamento causa spazio ridotto), e vivere la sorpresa, come si faceva una volta, quando non esisteva quella telecamerina dalla forma equivoca.

Figlio mio/figlia mia, spero che leggere questo scritto non ti faccia sentire subito il bisogno di andare dallo psicanalista. Sappi che anche se mi lamento per tutta la condizione che sto vivendo, aspetto con ansia di averti tra le mie braccia e ti amo gia’ tantissimo.


No Comments

Sep
17

le vie del cinema (film di venezia e locarno a milano) 2006

Posted by sol in italian, reviews
festival.JPG

Sono passati due anni da quando ho fatto la prima recensione dei film visti al festival. L’anno scorso ne vidi solo un paio perche’ ero impegnata a fare non so che cosa (Erano due bei film comunque, The constant gardener e Sympathy for Lady Vengeance, terzo film della trilogia tanto da me attesa di Chan-Wook Park).
Quest’anno sono altrettanto impegnata, ma con baby in arrivo ho deciso che devo approfittare degli ultimi mesi di cazzeggio sfrenato. Purtroppo, quest’anno il festival di venezia e’ stato tanto deludente quanto quello di locarno e’ stato stupefacente.
Comunque, ecco i film che ho visto:

Read the rest of this entry »


No Comments

Sep
5

Pregnant Art

Posted by sol in art, life

uhray I’m beginning my fourth lunar month.. and feeling great despite the damn flu.

I collected shots of this sculptures during our trip to Portugal, in Sintra precisely. The theme is of course, pregnancy.

fetal.JPG
womb.JPG
Progesterone and estrogen are coursing through your body at high rates, softening and swelling mucus membranes including those in the nose and in (hooray!!!) the cervix! 

No Comments

Sep
3

Porto

Posted by sol in globe-trotting, images

coimbra.png
Sorry for the delay, I’ve been a bit sick and not allowed to take any medicines…

After Lisbona we drove to Porto, stopping at Coimbra for lunch. We ate in a small restaurant, finally tourist-free. Michele ate pork secrets with chestnuts, and I had bacalhau. Remarkable.

Musical Instruments in Coimbra

Read the rest of this entry »


No Comments